“ReinventADA”: LabGov si prende cura di Villa Ada

“ReinventADA”: LabGov si prende cura di Villa Ada

RetakeVillAda.001Ci sporchiamo le mani per rigenerare il Tempio di Flora

Venerdì 25 ottobre 2013, a Roma dalle ore 9.00 alle ore 14.00, avrà luogo il primo “ReinventAda”, una serie di eventi di rigenerazione condivisa di Villa Ada, organizzato dal gruppo LabGov – Laboratorio per la Governance dei Beni Comuni (nato dalla collaborazione fra l’Università LUISS Guido Carli e Labsus) che ha come obiettivo quello di creare tra cittadini, amministrazioni, associazioni e imprese un’alleanza fondata sulla collaborazione fra tutti i soggetti che nella società e nelle istituzioni sono disposti a mettere in campo ciascuno le proprie capacità e le proprie risorse per affrontare e risolvere i problemi della collettività realizzando l’amministrazione condivisa o governance dei beni comuni. Oggetto del primo intervento di rigenerazione sarà il Tempio di Flora, situato nel cuore di Villa Ada, spazio concepito come luogo di aggregazione sociale, che ha ospitato e potrebbe ospitare diverse iniziative ludiche e culturali. I “governauti” hanno deciso di interessarsi ad un tempio ottocentesco particolarmente suggestivo, il Tempio di Flora che, sebbene sia stato oggetto di diversi interventi di restauro nel corso degli anni, versa oggi in una situazione di degrado perché le istituzioni hanno bisogno di trovare cittadini attivi pronti a prendersene cura e a proteggerlo quotidianamente e costantemente. La missione di questi “professionisti della cura condivisa dei beni comuni” sarà quella di dedicarsi in prima persona ad aggregare le forze che nella società sono pronte a collaborare con Roma Capitale per curare i suoi beni culturali e ambientali: nasce, così, l’idea di “sporcarsi le mani” in un’attività di cura e manutenzione. A Villa Ada l’azione di rigenerazione mira soprattutto all’eliminazione dei graffiti e alla pulizia del sito, grazie alla collaborazione della Soprintendenza Capitolina dei Beni Culturali e del Dipartimento Ambiente di Roma Capitale. La manutenzione civica dei beni culturali e ambientali rappresenta il primo passo verso la realizzazione di una governance condivisa di Villa Ada, grazie allo strumento della sperimentazione sul campo, che determina così la possibilità per i cittadini di salvaguardare un parco pubblico, patrimonio culturale della città. Parteciperanno al primo “ReinventAda” e  saranno insigniti del titolo di “Labgover” honoris causa, Flavia Barca, Assessore alla Cultura, Creatività e Promozione artistica di Roma Capitale, Estella Marino, Assessore all’Ambiente, Rifiuti e Agroalimentare di Roma Capitale, Giovanni Lo Storto, Direttore Generale Università LUISS Guido Carli, Gregorio Arena, Presidente Labsus,  Maria Teresa Rosito, vicepresidente Labsus, Alberta Campitelli, Dirigente U.O. Ville e Parchi Storici, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Attraverso la cerimonia d’investitura, il gruppo intende simbolicamente ringraziare  queste personalità per la fiducia, il supporto e l’ispirazione che hanno ricevuto.

8.30 Accoglienza partecipanti, Viale Romania, 32.

9.00 Accreditamento e assegnazione dei compiti.

9.30  Apertura del cantiere ReinventAda: saluto di benvenuto da parte di LabGov.

10.00 – 10.30 “Per una governance condivisa di villa Ada”, cerimonia di investitura del titolo di “labgover” honoris causa a:

Flavia Barca, Assessore alla Cultura, alla Creatività e Promozione artistica di Roma Capitale

Estella Marino, Assessore all’Ambiente, ai Rifiuti e all’Agroalimentare di Roma Capitale

Gregorio Arena, Presidente Labsus

Maria Teresa Rosito, Vicepresidente Labsus

Giovanni Lo Storto, Direttore Generale, Università LUISS Guido Carli

Alberta Campitelli, Dirigente U.O. Ville e Parchi Storici, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

ore 13.00 L’importanza del fare insieme. Come guardare lontano e costruire un futuro condiviso per Villa Ada. Incontro con le associazioni locali per progettare nuovi eventi di ReinventAda.

ore 14.00 Termine dei lavori di rigenerazione.

 

Con preghiera di diffusione