Lo sviluppo dei social network: tra pubblico e privato

Lo sviluppo dei social network: tra pubblico e privato

facebookI Social network stanno rivestendo un ruolo sempre maggiore nelle strategie di marketing e di comunicazione di una grande varietà di attori: dal privato, alle amministrazioni pubbliche fino al terzo settore. L’utilizzo strategico che se ne fa è funzionale ad un migliore perseguimento degli obbiettivi dei vari soggetti.

Per quanto riguarda il settore privato sono sempre più le aziende che si rendono conto dell’insufficienza del cd “sito aziendale” e si rivolgono ai social network per incrementare il proprio raggio di azione pubblicitaria; in particolare questi strumenti di comunicazione permettono loro di entrare in contatto con l’utenza in maniera più efficace e partecipativa. Inoltre i social network agevolano il “passaparola on line” garantendo una più vasta diffusione del prodotto.

La Pubblica Amministrazione ha di recente innescato un forte processo di sviluppo nell’utilizzo dei social network (in particolare facebook e twitter) nonostante permangano molte problematicità come l’uso poco “social” che se ne fa. Spesso infatti le PA si accostano a questi strumenti di comunicazione in maniera inadeguata gestendo erroneamente (per disabitudine) la grande quantità di feedback che il cittadino produce. Si stanno comunque elaborando molte analisi e studi su questo tema.

Anche il terzo settore si avvale spesso di questi strumenti. Sono moltissimi i contatti gestiti dalle Onlus (più di 20mila) e ben 38 di queste agiscono attraverso i social network permettendo un numero più elevato di “contatto” sia numerico che temporale (Facebook infatti ha tempi di permanenza cinque volte superiori rispetto a quelli di Google). Dal punto di vista dell’utenza questo strumento favorisce una maggiore comprensione della mission dell’organizzazione e un rapporto più diretto.